Le 15 migliori ricette “no fuoco” senza accendere forni e fornelli

di Redazione IlMeglioDiTutto.it
0 commento
ricette no fuoco, senza accendere fornelli

Con l’arrivo della stagione estiva e col caldo capita di non avere voglia di accendere i fornelli o il forno, ma di aver voglia di una cena o un pranzo sfiziosi, gratificanti e freschi. Altre volte capita che si è impossibilitati, per ragioni di tempo o “logistiche” a mettersi ai fornelli e di non avere molte idee su cosa preparare. Di seguito trovate alcune idee per tutte le tasche, da quelle più semplici e tradizionali, a quelle un po’ più elaborate. Troverete idee di ogni genere per accontentare tutti: ecco quelle che per noi sono le migliori ricette senza fuoco per risolvere rapidamente un pranzo o una cena senza accendere forno e fornelli.

1. Frisella tonno, pomodoro e basilico

Frisella tonno pomodoro basilico

Frisella estiva: tonno, pomodori e basilico fresco.

Ingredienti:

  • Friselle
  • Pomodori o pomodorini freschi
  • Tonno sott’olio
  • Basilico
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Olive nere 

Un vero classico dell’estate, soprattutto nel Sud Italia, la frisella tonno, pomodoro e basilico è un piatto da fare velocemente ed è anche molto fresco e saporito, oltre che leggero. Un altro aspetto positivo è che le friselle (dette anche freselle) si mantengono a lungo e potete acquistarne una bella scorta per farle quando non avete molto tempo, quando fa troppo caldo e non avete voglia di accendere i fornelli. È l’ideale per risolvere un pranzo e una cena in men che non si dica. Prendete le freselle, bagnatele sotto l’acqua corrente tiepida per pochi secondi (un po’ di più, se le volete più morbide) e adagiatele su un piatto di portata.  Il condimento contribuirà a bagnare ulteriormente la fresella, quindi non bagnatele troppo. Nel frattempo tagliate i pomodori freschi e uniteli a del tonno sott’olio, foglie di basilico fresco e olive nere (noi vi consigliamo le olive taggiasche sott’olio, la fine del mondo). Mescolate bene in una ciotola e poi sistemate i pomodori così conditi sul lato poroso delle freselle. Per finire, un giro d’olio, un pizzico di sale e le vostre freselle sono pronte.  

Altre idee per condire le freselle:

  • Ceci cotti, melanzane grigliate sfilettate, pomodori freschi, basilico e olio (I ceci potete passarli leggermente in padella, mentre le melanzane grigliate potete acquistarle surgelate, e togliere qualche fetta dal freezer un’ora prima di mangiare)
  • Pomodori pachino, olive nere, formaggio feta, basilico, origano e olio.
  • Pomodori freschi, cetrioli a pezzetti, olive verdi, basilico, olio.
  • Pomodorini gialli e rossi, mozzarella, basilico, olio e olive nere.
  • Burrata e gamberetti (potete utilizzare i gamberi rossi crudi o i gamberi in salamoia che trovate al supermercato)
  • Fresella dolce che potrebbe piacere ai bambini: bagnatela nel latte e nesquik e farcitela con ricotta fresca mescolata con gocce di cioccolato e una spolverata di zucchero. Prima di consumarle lasciatele un po’ in frigo, in un contenitore coperto.

2. Guacamole

Guacamole

Guacamole di avocado

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 Avocado grandi, maturi al punto giusto
  • 2 Pomodori da insalata
  • 1 Cipolla grande (bianca o rossa)
  • Coriandolo fresco (se vi piace)
  • Lime
  • Sale
  • Un cucchiaio di maionese (facoltativo)

La ricetta di questo Guacamole arriva da una persona che ha trascorso un lungo periodo in Messico, quindi sarà una ricetta fresca, buonissima, ma soprattutto originale. Gli avocado perfetti si scelgono premendo leggermente con le dita sulla buccia: se le dita affondano troppo o avete l’impressione che sotto la buccia dura non ci sia nulla, come se il frutto si stesse svuotando, non compratelo, perché vuol dire che è troppo maturo. Scegliete gli avocado che al tocco sono morbidi come plastilina, ma non troppo morbidi. Se sono duri, vi converrà aspettare qualche giorno prima di consumarli. Sbucciate i frutti, mettete da parte il nocciolo (non buttatelo, dopo vi spiegheremo perché) e frullatelo insieme al succo di lime per ottenere una crema vellutata. Se la volete un po’ più morbida, insieme all’avocado frullate anche un cucchiaio di maionese. Se invece volete un risultato cremoso ma meno “compatto” e liscio, potete schiacciare l’avocado (e il succo di lime) con pestello e mortaio, come le mujeres messicane, o più semplicemente aiutandovi con una forchetta.

Fatta questa operazione, unite la cipolla tritata, i pomodori tagliati a dadini, il sale e il coriandolo alla crema di avocado  e amalgamate fino ad ottenere un composto omogeneo. E poi un trucco messicano per non far scurire la vostra guacamole: al centro di questo composto, collocate il nocciolo dell’avocado. Coprite la guacamole e mettetela in frigo per un paio d’ore.

Potete servire questa guacamole (con il nocciolo dell’avocado al centro) e mangiarla con dei nachos, oppure spalmarla su fette di pane leggermente tostato o su delle tortillas.

3. Panzanella toscana

Panzanella

La panzanella toscana: pane, pomodori, cetrioli, cipolla.

Ingredienti:

  • Pane raffermo
  • Cetrioli
  • Cipolla rossa
  • Pomodori
  • Basilico
  • Olio extravergine di oliva

La panzanella toscana può essere considerata un po’ una cugina della frisella. La ricetta base di questo piatto toscano, molto veloce da preparare, prevede che venga utilizzato pane raffermo, possibilmente già tagliato in pezzi, per agevolare la preparazione della stessa. Mettete il pane in un recipiente e bagnatelo con un po’ d’acqua e aceto. Il pane deve diventare morbido e umido, non sfatto e intriso di acqua. Spezzate il pane in tanti pezzetti e conditelo con i pomodori tagliati a dadini, i cetrioli sbucciati e tagliati a fette o a dadini, e la cipolla rossa tagliata ad anelli. Mescolate bene il tutto e condite con sale, pepe, basilico, olio extravergine d’oliva di buona qualità.

A questa ricetta base potete aggiungere altri ingredienti, come il tonno, ad esempio, oppure le olive. 

4. Bruschette con stracciatella di bufala, salmone e gamberetti

Bruschette salmone, stracciatella, gamberetti

Bruschette con salmone affumicato e stracciatella di bufala e bruchette con gamberetti.

Ingredienti:

  • Pane tagliato a fette (meglio se leggermente abbrustolito)
  • Stracciatella di bufala
  • Salmone affumicato
  • Gamberetti in salamoia
  • Maionese
  • Olio extravergine d’oliva

Una ricetta molto semplice e veloce da realizzare e soprattutto molto gustosa sono le bruschette con stracciatella di bufala, salmone affumicato e gamberetti. Prendete delle fette di pane (anche integrale o ai cereali) meglio se leggermente abbrustolite, disponetele su un piatto di portata e conditele con salmone affumicato a fette, due cucchiai generosi di stracciatella di bufala e un filo di olio evo di qualità. Allo stesso modo potete condire queste bruschette con un velo di maionese e gamberetti in salamoia (li trovate in vendita nel banco frigo del supermercato). Potete guarnire il piatto di portata con dei pomodori secchi.

5. Caprese: pomodoro, mozzarella e basilico

Caprese

L’insalata caprese: mozzarella, pomodoro e basilico.

Ingredienti:

  • Fiordilatte
  • Pomodoro da insalata o cuore di bue
  • Basilico
  • Olio EVO

L’insalata Caprese è un classico dell’estate: è fresca, saporita, tricolore e soprattutto si prepara in pochi minuti senza accendere i fornelli. Prendete del fiordilatte – è meno acquoso rispetto alla mozzarella di bufala – lasciatelo scolare qualche minuto e tagliatelo a fette regolari dello spessore di circa mezzo centimetro.  Fate la stessa operazione sui pomodori (meglio quelli da insalata, i cuore di bue, più compatti, rispetto al fiascone) e disponete le fette su un piatto da portata, alternandole e sovrapponendole per metà l’una all’altra. Condite con un filo d’olio, un pizzico di sale e basilico fresco. La vostra caprese è pronta!

6. Involtini di carta di riso e verdure

Involtini carta di riso

Involtini orientali di carta di riso con verdure.

Ingredienti:

  • Involtini di carta di riso 
  • Carote
  • Zucchine
  • Cetrioli
  • Cipolla
  • Porro
  • Salsa di soia
  • Burro d’arachidi

Questa è una ricetta vegana sfiziosissima, per chi ama i sapori orientali. Al tempo stesso è una pietanza fresca, veloce da fare e si fa assolutamente senza bisogno di accendere fornelli. I dischi di carta di riso li trovate facilmente nei reparti etnici dei supermercati e si presentano come dei dischi traslucidi e sottili. Immergeteli in un recipiente di acqua fredda per qualche secondo, fino a quando non si ammorbidiscono e saranno pronti per essere farciti, dopo che li avrete tamponati leggermente con un panno pulito o carta da cucina. A questo punto occorre un po’ di attenzione, perché maneggiare la carta di riso non è semplice, le prime volte (poi si acquista sicurezza e si diventa più sciolti).  riempite i fogli di carta di riso con le verdure che preferite, carote, zucchine, cetrioli, tutti tagliati sottili a julienne o con un pelapatate. Potete anche usare verdure cotte, se volete o provare altre farciture che la fantasia vi suggerisce. Chiudete bene gli involtini e disponeteli su un piatto da portata.  In una ciotolina a parte servite la salsa fatta con due cucchiai di salsa di soia e uno di burro d’arachidi emulsionati. Intingete gli involtini nella salsina e lasciatevi sorprendere dalla loro bontà. Si prestano ad essere serviti come antipasto oppure come contorno. 

7. Insalatina di peperoni crudi

Peperoni

I peperoni, protagonisti delle ricette estive.

Ingredienti:

  • Peperoni
  • Prezzemolo
  • Olio 
  • Limone

Questa è un’insalata davvero semplice e veloce da fare. Prendete dei peperoni freschissimi (devono essere belli sodi), mondateli e tagliateli a listarelle sottilissime di circa 3, 4 millimetri di spessore (quasi a julienne) disponeteli in un recipiente e conditeli con olio, mezzo limone e un ciuffetto di prezzemolo tritato. Coprite il recipiente e lasciatelo riposare in frigo per qualche ora, in modo che i peperoni si insaporiscano.  Un contorno fresco, colorato e saporito per qualsiasi pranzo o cena estivi. 

8. Dolcetti al cocco senza cottura

Cocco

Le noci di cocco

Ingredienti:

  • Biscotti tipo Pavesini
  • Nutella
  • Caffè (ma potete utilizzare anche orzo, cappuccino o solo latte)
  • Scaglie di cocco

Questi dolcetti al cocco sono molto semplici da fare, e soprattutto si possono fare senza accendere il forno!  Prendete due pavesini, spalmate la nutella nella parte interna di entrambi i biscotti e li “incollate” uno all’altro a formare una sorta di dolcetto cilindrico. Fatto questo, aiutandovi con un cucchiaino, bagnate questi dolcetti uno ad uno con del caffè (ma se non vi piace potete utilizzare anche orzo o latte) e poi li rotolate nelle scaglie di cocco fino a ricoprirli tutti. Fatto questo, disponete i dolcetti su una teglia e la mettete in frigo per qualche ora.  Se li disponete in una teglia e fate due strati sovrapposti, potete mangiare questi dolcetti come un tiramisù. 
Potete sostituire le scaglie di cocco con della farina di mandorle, pistacchi, noci. Per una sfiziosa versione autunnale, potreste utilizzare farina di nocciole o castagne. 

9. Bruschette con acciughe e pesto di zucchine

Zucchine

Le zucchine

Ingredienti:

  • Pane
  • Acciughe

per il pesto:

  • Zucchine
  • Aglio
  • Pomodorini freschi (o pomodori secchi)
  • Mandorle pelate
  • Olio
  • Peperoncino di piccantezza media

Un pesto di zucchine veloce da fare e perfetto per condire delle bruschette (o delle fette di pane) sulle quali disporrete delle acciughe. Ve lo proponiamo in due varianti.
Per il pesto vi servono due zucchine piccole e fresche, due, tre pomodorini freschi (che volendo potete sostituire con uno o due pomodori secchi), le mandorle e due cucchiai di olio extravergine di oliva. Frullate tutto fino a che non diventa una crema e solo dopo condite con un pizzico di sale e peperoncino di piccantezza media.

Per una variante più verde, potete frullare le zucchine con i pistacchi, olio, due foglioline di menta fresca e niente pomodori. Condite il tutto con peperoncino piccante (meglio se giallo) e sale.

Attenzione: potete aggiungere due fettine sottili di aglio agli ingredienti del pesto oppure usarlo per insaporire appena le bruschette, l’importante è che sia appena un sentore.

10. Crema al tarassaco e avocado con salmone affumicato

Crema tarassaco avocado

Crema al tarassaco e avocado, con peperoncino.

Ingredienti:

  • Salmone affumicato 
  • Pane ai cereali

per la crema:

  • Tarassaco fresco, un mazzetto (o in alternativa cicoria)
  • Avocado
  • Succo di limone
  • Cipolla (poca)

Il tarassaco è conosciuto anche come dente di leone e si presta a molteplici usi, anche in cucina. Se non riuscite a procurarvelo agevolmente, per questa ricetta no fuoco, potete utilizzare anche della cicoria, meglio ancora se catalana. Frullate un mazzetto di tarassaco (circa 15 foglie) insieme ad un avocado, il succo di mezzo limone e pochissima cipolla. Se l’avocado è molto maturo, potete unirlo agli altri ingredienti già frullati, dopo averlo schiacciato con una forchetta, per dargli una consistenza diversa e più “corposa”.  Servite questa crema fredda con le fette di salmone affumicato refrigerato, accompagnata da qualche fetta di pane ai cereali. 

Potete utilizzare la crema al tarassaco e avocado per accompagnare mozzarella, burrata o due uova all’occhio di bue. 

11. Fagioli cannellini all’insalata

Fagioli cannellini

I fagioli cannellini

Ingredienti:

  • Fagioli cannellini bianchi
  • Cipolla rossa (poca)
  • Sedano
  • Pepe
  • Sale
  • Olio extravergine di oliva buono
  • Limone

Un piatto fresco, velocissimo da fare, estivo e nutriente, i fagioli cannellini all’insalata possono essere un piatto unico (se accompagnato con delle fette di pane abbrustolito) oppure un contorno. Se utilizzate i cannellini in barattolo, scolateli e sciacquateli rapidamente sotto l’acqua corrente. Versateli in un’insalatiera e conditeli con poca cipolla rossa tagliata ad anelli sottili, sedano tagliato a tocchetti pepe, sale, il succo di mezzo limone e due giri di olio evo.  Se non vi piacciono sedano o cipolla, potete provare a condirla con qualche pomodorino tagliato a metà. L’importante, con questa insalata, è la qualità dell’olio: dev’essere quello buono. Per un risultato più rinfrescante, potete mettere l’insalata in frigo qualche ora prima di servirla. 

12. Crudo di pesce, ostriche, ricci di mare

Ostriche

Immagine 1 di 3

Ostriche servite con limone e ghiaccio


Ingredienti:

  • Scampi
  • Ostriche crude
  • Ricci di mare
  • Spicchio di limone
  • Maionese
  • Salsa agrodolce

Per un pranzo o una cena senza mettere mano ai fornelli o fuochi di ogni genere, il crudo di pesce è l’ideale. Potrete servire degli scampi, ad esempio, o farvi consigliare dal pescivendolo, l’importante è che si tratti di pesce freschissimo e, ovviamente, sottoposto ad abbattitura.  Se la temperatura del congelatore di casa vostra non scende al di sotto di -18 C°, il pesce va tenuto nel freezer per almeno 96 ore. Se invece disponete di un abbattitore, potete trattare il pesce per almeno 24 ore tenendolo a -35* C.
Potete servire gli scampi crudi con maionese o salsa agrodolce. Le ostriche invece potete servirle, dopo averle aperte con un apposito utensile, su ghiaccio, con spicchi di limone e – a parte – riccioli di burro salato e pane nero, per accompagnarle. 

13. Millefoglie di pane carasau

Millefoglie pane carasau

MIllefoglie di pane carasau con pomodorini e mozzarella.

Ingredienti:

  • Fogli di pane carasau
  • Pomodorini
  • Mozzarella
  • Olio
  • Origano
  • Capperi
  • Basilico

Lavate e tagliate i pomodorini e metteteli in un recipiente. Conditeli con l’olio, i capperi dissalati, l’origano e il basilico.  A parte preparate una “salsina” emulsionando due cucchiai d’olio, un cucchiaio di acqua calda, pepe e sale. Lavorate questa salsina con una frusta fino a quando non sarà omogenea. Disponete il pane carasau su un piatto da portata, alternando i fogli di pane ai pomodorini conditi, la mozzarella e la salsina ad altri fogli.  Fate riposare la vostra millefoglie prima di servirla a tavola. Se non avete la mozzarella, per questa ricetta no fuoco potete usare anche della burrata. 

14. Tagliere di formaggi e marmellate

Tagliere di formaggi

UN tagliere di formaggi con marmellate e miele.


Ecco cosa consigliamo per un bel tagliere di formaggi e marmellate:

  • Caciotta di pecora confettura di fragole o di fichi
  • Brie con confettura di fragole o fichi
  • Morbier con miele di zagara
  • Caciocavallo con composta di cipolle e arance
  • Parmigiano Reggiano
  • Blu di capra con confettura di pere
  • Castelmagno con miele millefiori o miele di castagno
  • Pecorino stagionato con marmellata di frutti di bosco

Un bel tagliere di formaggi, accompagnati da marmellate e miele è l’ideale per una cena o un aperitivo  senza accendere i fornelli.  Alcuni dei formaggi sopraelencati forse non necessitano neanche di una marmellata o una composta per accompagnarli, come il Morbier, o il pecorino stagionato (sceglietene uno che sia stato fatto maturare nelle vinacce o nelle foglie di noce). La caciotta di pecora e il Brie sono perfetti se accompagnati con del pane appena sfornato, ma vi segnaliamo delle marmellate per accompagnarli degnamente: la marmellata di fragole è più acidula, mentre quella di fichi è più dolce. 

15. Spaghetti di zucchine crude

Spaghetti di zucchine

Spaghetti di zucchine con pomodorini.

Ingredienti:

  • Zucchine
  • Pomodorini gialli
  • Avocado 
  • Olio EVO
  • Sale
  • Lime
  • Basilico
  • Olive nere

Quella degli spaghetti di zucchine è una ricetta senza fuoco davvero sfiziosa da preparare: potete consumarli a crudo e condirli come vi proponiamo noi in questo articolo, oppure provare condimenti più complessi e cremosi, ma potete anche saltarli in padella o friggerli, dopo averli infarinati. Qui parliamo della versione a crudo, fresca, veloce e divertente da fare. Vi occorre un apposito utensile che serve a trasformare le vostre zucchine in spaghetti – lo trovate in vendita su Amazon e costa anche poco, ma soprattutto è molto facile da usare.

Una volta che avrete tagliato le zucchine in spaghetti (con questo attrezzo potete scegliere tagli e forme diversi, persino quello stile fettuccina, potete condirli con pomodorini gialli, avocado tagliato a dadini (e irrorato di succo di limone, per non farlo annerire), foglie di basilico e olive nere e un’emulsione di succo di lime e olio extravergine d’oliva. Mescolate bene i vostri spaghetti di zucchine, lasciateli riposare qualche minuto e poi serviteli come contorno o insalata.

Lascia un commento

* Usando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei dati in questo sito web. Per approfondire: Cookie Policy