Autore: Claudio Rugiero

Primo piano di Pedro Pascal in Narcos

Pedo Pascal è un attore che vediamo sempre più coinvolto nell’industria audiovisiva. Sebbene sia più legato alle serie TV che alle sale, il talento di Pascal è noto e le offerte non faticano ad arrivare. I suoi trascorsi biografici sono altrettanto interessanti: nasce a Santiago del Cile due anni dopo il golpe del 1973, volto a rovesciare Salvador Allende segnando l’inizio della dittatura Pinochet. I suoi genitori sono fermi oppositori del regime e, dopo la sua nascita, inizia quindi una fuga che li porta prima in Danimarca, poi negli Stati Uniti, dove Pascal effettivamente cresce. Da attore Pascal inizia ad…

Continua a leggere
Primi piani di Al Pacino e Marlon Brando ne Il padrino

Di film sulle mafie ce ne sono moltissimi. Non solo il genere gangster muove per forza di cose in questa direzione, ma nel corso del tempo si sono susseguite pellicole che hanno trattato l’argomento nei modi più disparati. Anzi, si può affermare che, man mano che la verità sul mondo della criminalità organizzata veniva portata alla luce, i registi sono diventati più coraggiosi nell’approcciarsi a questa tematica. Parliamo di un fenomeno che riguarda un po’ tutto il mondo, perciò questo filone si è sviluppato in diversi paesi e ha trattato diversi tipi di mafia: americana, italo-americana, siciliana, napoletana, russa, corsa,…

Continua a leggere
Primi piani di Gina Lollobrigida e Vittorio De Sica in Pane, amore e fantasia

Il 16 gennaio 2023 l’Italia ha pianto la scomparsa di una delle ad oggi pochissime superstiti dell’epoca delle dive, Gina Lollobrigida. Nel corso della sua carriera, la popolare attrice di Subiaco, che iniziò con un terzo posto al concorso di Miss Italia, ha collezionato tutta una serie di incredibili performance tra fotoromanzi, teatro e cinema. Ha avuto modo di lavorare con registi come Luigi Zampa, Pietro Germi e Luigi Comencini, divenendo popolare anche all’estero, grazie alla sua partecipazione a pellicole francesi, britanniche e statunitensi. Tra i suoi lavori con un cast internazionale ricordiamo sicuramente La donna di paglia, all’epoca pubblicizzato…

Continua a leggere
Mezza figura di una ginnasta nel documentario Atleta A

Parliamo di ginnastica, o meglio, di ginnastica artistica al cinema. Si tratta di un argomento abbastanza di nicchia: molti dei titoli sotto riportati non sono esattamente dei successi da box-office. Tuttavia, sono interessanti, sia per chi è appassionato di questo sport che per chi intende semplicemente approcciarsi alla sua rappresentazione nella settima arte. Ecco quindi i 10 migliori film sulla ginnastica artistica, dai più conosciuti a quelli meno noti ma meritevoli di essere visti. 1. The Secret of Deva (2007) https://www.youtube.com/watch?v=nDxmeQd5-9w Il primo film che troviamo in classifica è The Secret of Deva. Non c’è un trailer, ma è disponibile…

Continua a leggere
Mezzi primi piani di Anthony Michael Hall e Judd Nelson in Breakfast Club

Tra i topoi più ricorrenti nei film e nelle serie TV, specie se di produzione statunitense, c’è sicuramente quello dell’High School, ovvero il liceo americano. In particolare, si vedono spesso i ragazzi conversare tra gli armadietti per un tempo che sembra infinito. La ragione di queste scene è che questi momenti sono in molti casi le rare occasioni che gli studenti possono sfruttare per interagire tra loro e vengono quindi utilizzati per far progredire la narrazione. Si tratta di un’ambientazione talmente frequente che è stata utilizzata nei modi più disparati: in alcuni film è centrale, in altri funge da sfondo,…

Continua a leggere
Stefania Sandrelli in Divorzio all'italiana

Stefania Sandrelli è  una delle attrici più emblematiche del nostro cinema, grazie alla sua prolifica carriera e alle collaborazioni con registi del calibro di Scola, Germi, Pietrangeli e tanti altri. Proprio a lei, nel 2005, la Biennale Venezia ha assegnato il Leone d’oro alla carriera. La Sandrelli ha alle sue spalle diversi riconoscimenti, inclusi due David di Donatello su ben undici candidature: come migliore attrice protagonista per Mignon è partita (1989) e come non protagonista per L’ultimo bacio (2001). A questi va inoltre aggiunto un David alla carriera. Vediamo ora quali sono gli 8 migliori film con Stefania Sandrelli, da…

Continua a leggere
Mezzo primo piano di Paul Dano in The Fabelmans (2022)

Se c’è un attore che è da sempre più legato al cinema indipendente che ad Hollywood, questo è sicuramente Paul Dano. Fin da i suoi esordi, lo abbiamo visto in tutta una serie di pellicole indipendenti più o meno riuscite. Le sue prime collaborazioni con autori importanti o a prodotti di successo lo vedono coinvolto in ruoli molto piccoli, come in Fast Food Nation o ne La ragazza della porta accanto. Il talento dell’attore lo porta presto ad essere notato dalle produzioni, dai registi di chiara fama e dal pubblico. Viene quindi ingaggiato per ruoli particolarmente rilevanti in Little Miss…

Continua a leggere
Primo piano di Louis Garrel e Juliette Jouan ne Le vele scarlatte

Pur provenendo dal cinema d’autore e indipendente, Louis Garrel si è fatto presto notare dal grande pubblico, complice un volto indimenticabile da attore d’altri i tempi. All’età di quasi 40 anni conserva ancora intatta quell’aura da eterno ragazzino. Il film che lo ha fatto conoscere è stato sicuramente The Dreamers – I sognatori di Bernardo Bertolucci, lo stesso che ha lanciato Eva Green. L’attore francese proviene da una famiglia di artisti: i suoi genitori sono il regista della Nouvelle Vague Philippe Garrel e l’attrice Brigitte Sy, anche musa del padre. Suo nonno Maurice era anch’egli un attore, come pure sua…

Continua a leggere
Piano medio di Daniel Craig in Casino Royale

Smessi i panni di James Bond, Daniel Craig è pronto a cimentarsi in ruoli diversi. Anzi, è già all’opera. Proprio quest’anno lo abbiamo visto nello spot Belvedere Vodka, realizzato da Taika Waititi, e in Glass Onion – Knives Out, sequel di Cena con delitto, dal 23 dicembre su Netflix. Cogliamo quindi al volo l’opportunità di ripercorrere la carriera dell’attore britannico. Dai primi ruoli in importanti produzioni degli anni ’90 (era John Ballard in Elizabeth) ad una parte da protagonista in Love Is The Devil, Craig è arrivato poi ad interpretare Alex West in Lara Croft: Tomb Raider. Da qui in…

Continua a leggere
Mezzo primo piano di Michelle Williams in The Fabelmans

Ne sono passati di anni da quando Michelle Williams esordì appena quattordicenne in Lassie (1994). L’attrice di Kalispell sarebbe in seguito diventata popolare grazie al ruolo di Jen Lindley nella serie Dawson’s Creek, uno dei personaggi più amati della TV da coloro che sono stati adolescenti tra il 1998 e il 2003. In parallelo con Dawson’s Creek torna al cinema con Halloween – 20 anni dopo, accanto a Jamie Lee Curtis. E da lì in poi inizia a farsi sempre più strada: collabora con Wim Wenders ne La terra dell’abbondanza e riceve la sua prima nomination all’Oscar per I segreti…

Continua a leggere
Brad Pitt ed Eli Roth inquadrati dal basso in Bastardi senza gloria

Brad Pitt è uno degli interpreti statunitensi con la filmografia ad oggi più ricca in assoluto. Nel 2014 ha vinto il suo primo Oscar come produttore di 12 anni schiavo, una seconda attività iniziata nel 2006 con The Departed – Il bene e il male. Soltanto nel 2020 si è visto riconosciuto nel suo campo principale grazie all’Oscar come miglior attore non protagonista di C’era una volta… a Hollywood. Nella sua carriera sembra aver fatto di tutto, inclusa una partecipazione alla sitcom cult Friends, ai tempi del suo matrimonio con Jennifer Aniston, presenza fissa nella serie. Il suo percorso inizia…

Continua a leggere
Nicole Kidman in una scena di Eyes Wide Shut

Passano gli anni, ma Nicole Kidman rimane una delle punte di diamante di Hollywood. Proprio l’anno scorso era candidata all’Oscar per la sua performance in A proposito dei Ricardo (Being the Ricardos) di Aaron Sorkin e qualche mese dopo l’abbiamo vista in The Northman di Robert Eggers. Quest’anno sarà invece in Aquaman and the Lost Kingdom. Fin dagli inizi della sua carriera, l’attrice australiana si è fatta notare per la sua angelica bellezza e per il piglio professionale con cui affronta i suoi personaggi. Nel curriculum ha molti lungometraggi dimenticabili o non riusciti, eppure anche questi meritano la visione per…

Continua a leggere
Tilda Swinton in Solo gli amanti sopravvivono

Tilda Swinton è una veterana del cinema che certo non ha bisogno di presentazioni. L’ultimo film in cui l’abbiamo vista è Memoria, diretto dal tailandese Apichatpong Weerasethakul e distribuito in Italia da Academy Two. Presto la vedremo in The Eternal Daughter di Joanna Hogg e Three Thousand Years of Longing di George Miller, presentanti uno a Venezia e l’altro a Cannes. Come se questo non bastasse, attualmente tre film che la vedono coinvolta sono già in post-produzione, incluso Asteroid City, l’ultima fatica di Wes Anderson. Una professionista instancabile, dunque, alla quale nel 2020 è stato assegnato un meritatissimo Leone d’oro…

Continua a leggere
Valentino Picone e Salvo Ficarra ne La stranezza

Nel 2022, La stranezza è stata una delle pellicole italiane di maggior successo. Non è la prima volta però che il cinema italiano si confronta con Pirandello, un autore non facile da maneggiare: è stato a suo tempo drammaturgo, scrittore, poeta e persino Premio Nobel. Non è un segreto che il nostro sia un paese fortemente legato ad una proficua e vasta letteratura, e questo incide particolarmente sul nostro cinema, da sempre tendente all’adattamento dei grandi classici. Di recente uscita sono due film fortemente ispirati a due grandi autori della nostra tradizione letteraria: Dante di Pupi Avati e La stranezza…

Continua a leggere
Primissimo piano di Christian Bale in American Psycho

Christian Bale è uno degli interpreti più meticolosi e instancabili sugli schermi di tutto il mondo, oltre che un veterano del cinema. Il suo esordio da protagonista avvenne all’età di 13 anni sul set de L’impero del sole per la regia di Steven Spielberg. Negli anni successivi la sua carriera è andata avanti, inizialmente più con ruoli da comprimario. Soltanto in un secondo momento è tornato al centro della scena ed è stato Batman in una trilogia che è semplicemente grandiosa. La sua filmografia è piena di grandi interpretazioni in progetti spesso rischiosi. Vediamo quindi i 10 migliori film con…

Continua a leggere
Mezza figura di Luca Marinelli in Martin Eden

Mentre le festività invernali giungono ormai alla fine, nelle sale resiste ancora Le otto montagne, film che vede protagonisti i due attori italiani del momento: Luca Marinelli e Alessandro Borghi. Il primo lo abbiamo recentemente visto in The Old Guard accanto a Charlize Theron ed è stato Diabolik nell’omonimo film diretto dai Manetti Bros. (il primo di una trilogia), salvo in un secondo momento cedere il passamontagna a Giacomo Giannotti, protagonista del sequel Diabolik – Ginko all’attacco! Marinelli ha iniziato con alcune apparizioni in popolari serie TV italiane (I Cesaroni e Provaci ancora prof!) per poi approdare sul grande schermo…

Continua a leggere
alessandro borghi in suburra

Uno degli ultimi titoli usciti in sala è Le otto montagne con protagonisti Alessandro Borghi e Luca Marinelli e distribuito da Vision Distribution. Il film è al cinema dal 22 dicembre ed è tratto da un omonimo romanzo di Paolo Cognetti, vincitore del Premio Strega 2017. La regia è invece opera di una coppia di registi belgi, Felix van Groeningen (Alabama Monroe – Una storia d’amore) e Charlotte Vandermeersch (al suo esordio dietro la macchina da presa, dopo esperienze come attrice e sceneggiatrice). Si tratta di un lungometraggio abbastanza importante: è stato presentato in concorso a Cannes 2022, dove ha…

Continua a leggere
Primo piano di Tom Cruise in Magnolia

L’anno appena passato può essere sicuramente definito l’anno di Tom Cruise. Top Gun: Maverick è stato il principale protagonista del box-office di quest’anno ed è all’undicesimo posto tra le pellicole di maggiore incasso mondiale nella storia del cinema, seguito da un altro titolo con Cruise, Mission: Impossible – Fallout. Gli anni passano ma Cruise rimane uno degli attori di punta e più amati dal pubblico. Gli incassi lo premiano sempre e dal 1996 è anche produttore. La sua filmografia più recente privilegia un cinema action, in cui si cimenta direttamente nelle acrobazie senza l’uso della controfigura. La sua carriera è…

Continua a leggere
Mezzo primo piano di Gabriel LaBelle con camera in The Fabelmans

Uno dei titoli presenti nelle nostre sale in questi giorni è The Fabelmans, l’ultima fatica del maestro Steven Spielberg. L’instancabile regista premio Oscar per Schindler’s List arriva con un film molto toccante a solo un anno di distanza da West Side Story, eccellente nuova trasposizione dell’omonimo musical di Broadway. Se l’anno scorso proprio quest’ultimo lavoro fece incetta di candidature agli Oscar (vincendo infine la statuetta per la migliore attrice non protagonista ad Ariana DeBose), quella sorte potrebbe ripetersi con The Fabelmans. In questa sede, il lungometraggio di Spielberg ci interessa soprattutto per un motivo: il suo contenuto. The Fabelmans è…

Continua a leggere
Mezza figura di Sigourney Weaver con gatto in Alien (1979)

Sigourney Weaver è attualmente in sala con Avatar – La via dell’acqua, uno dei film più chiacchierati del momento. Si tratta del primo dei quattro sequel a lungo attesi dell’originale del 2009. Il progetto di Cameron è ambizioso e la lavorazione non è stata semplice, ma la Weaver è da sempre un’appassionata collaboratrice del regista premio Oscar per Titanic. È una veterana del cinema e ha preso parte a diverse pellicole di successo che, ancora oggi, sono ben incise nel nostro immaginario. Nel mondo di Pandora interpreta il ruolo della dottoressa Grace Augustine, un altro personaggio che è subito entrato…

Continua a leggere