10 migliori ricette di cocktail per Halloween da paura

di Niccolò Petrilli
0 commento
Cocktail a tema Halloween

Halloween. Un tempo era il capodanno celtico Samhain, festa fondamentale che segnava il passaggio dall’epoca dei raccolti a quella dell’attesa per il lungo inverno, ma l’avvento del cristianesimo la trasformò nell’innocua (per il cristianesimo) Festa di Ognissanti. Ma come per moltissime festività antiche, essa sopravvisse nella cultura anglosassone (specie in Irlanda) e con le migrazioni raggiunse l’America, dove oggi è una delle feste più amate. L’influenza americana ha poi ammaliato l’Europa, soffiando sulle braci di tradizioni locali più o meno analoghe e ravvivandole allegramente.

I celti credevano che in questo giorno il dio della luce, Samhain, chiamasse a sé gli spiriti dei morti e che quindi temporaneamente questi si unissero ai viventi, vagando sulla Terra. Per compiacere gli spiriti malvagi, e come segno di rispetto verso quelli buoni e verso i propri antenati, si diffuse l’usanza di lasciare cibo e bevande davanti alle porte. (La zucca è una storia diversa). Se la cosa vi ricorda i biscotti di ognissanti ancora preparati in Sardegna e Sicilia, o il Dia de los muertos messicano, non vi sbagliate: Halloween è molto di più di una festicciola americana, e raccoglie le più profonde paure dell’uomo trasformandole in gioia di vivere.

Come potremmo celebrarla al meglio se non vivendo Samhain come vorrebbero i celti? Ossia, ovviamente, mangiando e bevendo. E con un po’ di brividi, che non guastano mai! Eccovi quindi quelli che secondo noi sono i migliori cocktail di Halloween.

1. Magic Margarita

Per i cubetti di ghiaccio:
Cavolo viola a fette
Per il Margarita:
2 parti di Tequila
1 parte di Triple Sec
1 parte di succo di lime
1 spruzzo di limonata
4 spicchi di lime per guarnire
Sale marino grosso per il bordo

Il cavolo viola è l’ingrediente magico di questo cocktail pensato per stupire gli amici: fatelo bollire in acqua, e lasciatelo riposare per una decina di minuti per fargli cedere colore. Togliete il cavolo (mangiatevelo in insalata, abbasso gli sprechi!) e con l’acqua preparate… dei cubetti di ghiaccio!
Preparate il Margarita mescolando gli ingredienti in uno shaker, poi bagnate il bordo col lime e rovesciatelo sul sale per ricoprirlo. Infine, ponete 3-4 cubetti e versate il cocktail. La magia è servita!

2. Mela avvelenata

1/3 di parte di sidro
1/3 parte di succo di mirtillo
2 parti di liquore alla cannella
1 parte di granatina
Una punta di brillantini commestibili (li trovate nei negozi di pasticceria)
Ghiaccio

Cocktail dall’effetto scenografico spettacolare, abbastanza kitsch da strappare una risata, e perfetto per le amiche che amano cantare agli uccellini. Inserite gli ingredienti nello shaker e mescolate!

3. Dracula’s Punch

1 bustina di tè all’ibisco
1 bastoncino di cannella
1 parte di succo di melagrana
1 parte di spiced rum
½ parte di succo di arancia rossa
1 parte di prosecco
1 spruzzata di seltz
Chicchi interi di melagrana e fette di arancia per guarnire

Io non bevo mai…vino. Ma gradirei un inusuale cocktail dall’intenso colore rosso sangue e non troppo pesante, favoloso come welcome drink“. No, forse la citazione non era proprio così…

Fate bollire la bustina di tè e il bastoncino di cannella, filtrate e lasciate raffreddare. Mescolate gli ingredienti nel bicchiere dopo aver aggiunto ghiaccio, aggiungendo per ultimo il prosecco. Guarnite con chicchi di melagrana e una fetta di arancia sul bordo. Potete anche preparare i succhi in una boule da punch con ghiaccio, lasciando agli ospiti il compito di aggiungersi lo spumante all’ultimo.

4. Purple People Eater

1 parte e 1/2 di vodka
1 parte di blue curacao
1 parte di Sweet and sour mix (succo di limone e sciroppo di zucchero)
1 parte di granatina
1 parte di succo di cranberry o mirtillo
Zucchero viola per il bordo
Ghiaccio

Cocktail scuro e misterioso, dove il bordo di zucchero viola è l’inusuale che lo rende ammaliante. Perfetto per feste a tema Famiglia Addams. Mescolate gli ingredienti in uno shaker e versate in una coppa con ghiaccio a cubetti, già ovviamente preparata con lo zucchero viola. Oh, Morticia, Mon amour!

5. Creepy Bloody Mary

1 parte di Vodka
1 parte di succo di pomodoro
1 parte di succo di barbabietola
Spruzzata di succo di limone
1 cucchiaino di salsa Worcester
3 gocce di tabasco
Sale per il bordo
Ghiaccio

Poteva mancare il Bloody Mary per Halloween? Certo che no! E perché non sperimentare una variante più dark, con il succo di barbabietola a sostituire una parte di quello di pomodoro? Mescolate gli ingredienti principali e aggiungete limone, salsa Worcester e tabasco. Versate in un bicchiere già preparato con il sale sul bordo (se preferite potete salare anche il cocktail!).

Questo drink viene spesso presentato con guarnizioni inquietanti, come carote viola tagliate a simulare dita di strega, e occhi galleggianti di olive o rapanelli. Divertitevi!

6. Vedova nera

1 parte Crema di Cassis
1 parte e ½ Vodka
½ parte Triple sec
1 parte Succo di melograno
Spruzzata di succo di limone
Stringhe di liquirizia per la decorazione

Cocktail scuro ed elegante, reso a tema dalla decorazione di liquirizia: mescolate gli ingredienti nello shaker con ghiaccio, e versate il cocktail in una coppa, già decorata con le stringhe nere disposte a mo’ di zampe di ragno. Non usate quelle ripiene, suvvia!

7. Brain’s shot

Vodka
Succo di Lime
Spruzzata di granatina
Bailey’s

Shottini da paura! (secondo noi più da disgusto, ma va bene lo stesso). Shakerate Vodka e Lime e versate nei bicchierini da shot. Immergete poi una cannuccia nel Bailey’s, tappando l’estremità emersa con un dito per prelevare la crema. Versatela lentamente subito sotto la superficie del cocktail: la diversa densità creerà un effetto in stile “cervello galleggiante”. Spruzzate poi con granatina, e via così!

8. Midnight Martini

1 parte di Vodka
1 parte di liquore alla nocciola
1 parte di liquore al cioccolato
1 cucchiaio di Cointreau
Arancia per guarnire

Un cocktail da adulti che vogliono tornar bambini per la notte di Halloween. Il cioccolato fa il dolcetto, l’alcol lo scherzetto! Shakerare gli ingredienti con ghiaccio e… pronto! Ve l’avevamo detto che l’avremmo fatta facile!

9. Zombie

½ parte di Assenzio
1 parte di vodka
1 parte di acqua
Spruzzata di succo di Lime

Un cocktail dalla luce inquietante, che diventa ancor più potente grazie al potere della Fata Verde. Mescolate gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio. Se non vi piace l’assenzio potete usare colorante verde, contenti voi.

10. Witches’ Punch

½ parte latte di soia
1 parte di succo d’arancia
1 parte di succo d’ananas
1 parte di vodka

Un altro welcome drink leggero molto liberal, dal ricco color arancione, per far entrare gli amici nel mood della serata! Se avete organizzato una festa per bambini, questo rilasserà gli adulti. Potete farne anche una versione analcolica per tutti.

Mescolate gli ingredienti in una boule da punch… et voilà! Potete servire in calici decorati con zucchero nero.

Plus: Cocktail NON facile – Pumpkin Cocktail!

100 gr di zucchero di canna
1 bastoncino di cannella
200 Gr di purea di zucca
½ lime
Spruzzata di Rum
Noci Pecan
Cannella in polvere

Bollite lo zucchero, la cannella e la purea di zucca. Aggiungete la buccia del lime e bollite per quindici minuti circa.
Lasciate raffreddare e riposare per fare depositare la zucca sul fondo (serviranno circa 3 ore), filtrate bene. Rimettete il bastoncino di cannella nel liquido e lasciatelo fino al momento di servire (in frigo).

Servite shakerando il liquido con rum, e servite con frammenti di noci pecan e una spolverata di cannella in polvere, lasciando il bastoncino a guarnizione. Inusuale e divertente! Se non versate il rum, potete anche servirlo ai bambini.

Tip: per gli effetti nebbia potete usare il ghiaccio secco (ossia anidride carbonica allo stato solido), ma noi ve lo sconsigliamo: basta poco per trasformare una serata allegra in una corsa al Pronto Soccorso per ustioni da freddo.

Quanti orrori attorno a te!
Senza ribrezzo che vita è?

Lascia un commento

* Usando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei dati in questo sito web. Per approfondire: Cookie Policy