11 migliori film su giochi mortali

di Sofia Biagini
0 commento
Samara Weaving in una scena di Finché morte non ci separi

I giochi, che siano da tavolo, di ruolo, sportivi o di strategia sono un modo divertente e stimolante per passare il tempo insieme agli amici o ai membri della propria famiglia. Ma è davvero sempre così? Sembrerebbe proprio di no, almeno da quanto ci racconta il fortunato filone cinematografico incentrato su giochi all’ultimo sangue nei quali l’unico premio in palio è la sopravvivenza. Tra sadici enigmi, arene senza via di scampo e sessioni di caccia all’uomo, i titoli per gli appassionati del genere sono davvero tanti.

Vogliamo consigliare quelli che sono secondo noi i migliori film su giochi mortali che potete trovare in circolazione e che vi faranno passare la voglia di prendere parte a un’escape room.

1. Saw – L’enigmista (2004)

Il pupazzo di Saw l'enigmista

Dovendo stilare una lista di film sui giochi mortali, risulta quasi impossibile non pensare subito a Saw – L’Enigmista, pellicola del 2004 che ha dato vita a una saga cinematografica composta da ben nove film, compreso un recentissimo spin-off datato 2021. Il primo inquietante capitolo di questa celeberrima serie ci porta subito nel vivo di un gioco davvero micidiale: due uomini incatenati si svegliano all’interno di un bagno lurido, con il corpo senza vita di un terzo uomo al centro della stanza. Nessuno dei due sa per quale motivo si trovi lì ma, ben presto, entrambi si renderanno conto di dover affrontare delle prove agghiaccianti (spesso volte all’automutilazione) per poter sperare di sopravvivere. A condurre la “partita” è un efferato serial killer conosciuto come “L’Enigmista” che comunica con i malcapitati attraverso audiocassette e una voce meccanicamente alterata. Un film horror claustrofobico e con una buona dose di splatter capace di mettere lo spettatore di fronte ai limiti della sopravvivenza umana.

2. La saga di Hunger Games (2008 – 2010)

Jennifer Lawrence in Hunger Games

Un’altra saga molto amata che ruota attorno a un letale gioco di sopravvivenza è quella di Hunger Games, iniziata nel 2008 con la pellicola omonima diretta da Gary Ross e con protagonisti Jennifer Lawrence e Josh Hutcherson. Basati sulla serie di romanzi di fantascienza per ragazzi scritta da Suzanne Collins, i film di Hunger Games sono ambientati in un futuro distopico e apocalittico nella fittizia nazione di Panem, composta da dodici (precedentemente tredici) grandi distretti che fanno capo alla ricca capitale, Capitol City. Ogni anno, come punizione e deterrente per la ribellione avvenuta molti anni prima rispetto agli eventi narrati, Capitol City seleziona, da ogni distretto, una ragazza e un ragazzo tra i 12 e i 18 anni che partecipino ai cosiddetti Hunger Games. I 24 “tributi” scelti dovranno, così, prendere parte a una competizione all’ultimo sangue all’interno di un ampio perimetro denominato “arena”.

3. Finché morte non ci separi (2019)

Samara Weaving in Finché morte non ci separi

Tutti abbiamo giocato, almeno una volta nella vita, a nascondino. Ma esistono diverse versioni, anche piuttosto inquietanti, di questo gioco, come ci dimostra Finché morte non ci separi, film horror del 2019 per la regia di Matt Bettinelli-Olpin e Tyler Gillett. Protagonista di questa commedia nera è Grace (Samara Weaving), novella sposa ospite per la notte nella lussuosa magione di famiglia del neo marito Alex (Adam Brody). Quando gli eccentrici parenti di Alex la obbligano a prendere parte a una bizzarra tradizione di famiglia, la poveretta si troverà costretta a nascondersi fino all’alba per non diventare la vittima sacrificale dei suoi suoceri.

4. The Game – Nessuna regola (1997)

Michael Douglas in The Game

Non c’è modo migliore per tirarsi su di morale che prendere parte a un bel gioco. Ma forse non sarebbe d’accordo Nicholas Van Orton (Michael Douglas), protagonista di The Game – Nessuna regola, film del 1997 diretto da David Fincher. Ricco business man d’affari di mezza età, Nicholas è un uomo ossessionato dal suicidio del padre avvenuto quando era solo un ragazzo e depresso per la fine del suo matrimonio. Nel tentativo di scuoterlo un po’ dal suo torpore, il fratello Conrad (Sean Penn) gli regala l’iscrizione a un esclusivo club di giochi di ruolo, il Consumer Recreation Services (CRS). Sebbene riluttante all’idea, Nicholas decide di sottoporsi a una serie di test condotti dal club. Ma, poco tempo dopo, l’uomo si ritrova coinvolto, contro la sua volontà, in una serie di giochi che assomigliano più a un incubo ad occhi aperti.

5. Jumanji (1995)

Robin Williams e Kirsten Dunst in Jumanji

Cosa succede quando ci si lascia…trasportare un po’ troppo dal gioco? Decisamente niente di buono, come ci dimostra Jumanji, vero e proprio cult del 1995 diretto da Joe Johnston e interpretato da Robin Williams, Bonnie Hunt e da una giovanissima Kirsten Dunst. La trama è nota a tutti: due bambini da poco rimasti orfani, Judy e Peter, trovano un misterioso gioco da tavolo in soffitta, guidati dal suono dei tamburi. Al primo lancio di dadi, però, capiscono che non si tratta di un semplice passatempo; dal gioco, infatti, iniziano a uscire animali feroci e un uomo dalla barba lunga che si rivela essere Alan Parrish, scomparso molti anni prima proprio durante una partita. Il film ha anche due sequel ambientati ai giorni nostri e intitolati Jumanji – Benvenuti nella giungla (2017) e Jumanji: The Next Level (2019).

6. Escape Room (2019)

Una scena del film Escape Room

Negli ultimi anni, le Escape Room sono diventate estremamente di moda. Ma, di certo, nessuno vorrebbe mai prendere parte a un gioco come quello nel film del 2019 che prende il nome proprio da queste stanze nelle quali bisogna risolvere codici ed enigmi per poter “evadere”. Le vicende narrate nella pellicola prendono il via quando sei sconosciuti si riuniscono in un edificio misterioso per partecipare a un’escape room che mette in palio per il vincitore 10000 dollari. Presto, però, i malcapitati si renderanno conto che, ogni stanza, è una vera e propria trappola mortale di un più ampio e ben elaborato piano sadico.

7. L’implacabile (1987)

Arnold Schwarzenegger nel film L'implacabile

Facciamo un salto indietro negli anni Ottanta con il film L’implacabile di Paul Michael Glaser, ambientato in un futuro distopico (tra il 2017 e il 2019) in cui gli Stati Uniti sono diventati un regime totalitario all’interno di un’economia globale completamente collassata. In un’America in cui ogni attività culturale è stata censurata, una stazione televisiva manda in onda un programma, il Running Man, che vede protagonisti un gruppo di moderni gladiatori intenti ad affrontare sfide mortali per guadagnarsi la libertà. Tra questi c’è anche Ben Richards (Arnold Schwarzenegger), ex pilota militare che cercherà in ogni modo di annientare la stazione televisiva e i suoi dirigenti.

8. The Hunt (2020)

Betty Gilpin in The Hunt

Dodici sconosciuti si svegliano in una radura. Non sanno dove si trovano e come sono arrivati fin lì ma scoprono molto presto di essere stati scelti per diventare le prede di un gruppo elitario che va a caccia di essere umani per puro divertimento. Per rendere il gioco più avvincente, alle prede vengono anche concesse delle armi con le quali potersi difendere. Queste sono le premesse di The Hunt, film horror del 2020 diretto da Craig Zobel e che vede tra i suoi protagonisti Betty Gilpin, Ike Barinholtz, Emma Roberts e Hilary Swank. Uno spietato gioco al massacro che vuole essere una rappresentazione dello scontro politico tra differenti classi sociali.

9. Battle Royale (2000)

Una scena del film Battle Royale

Gli adolescenti sono troppo esuberanti? Nessun problema, basta prendere qualche provvedimento che funga da deterrente. E quale modo migliore se non introdurre una legge che obblighi i giovani a combattere per la propria sopravvivenza? Il Battle Royale Act prevede che, ogni anno, una classe di studenti venga estratta a sorte e catapultata su un’isola deserta per prendere parte a una lotta all’ultimo sangue. In questo incubo basato sul romanzo Battle Royale e diretto da Koushun Takami, gli adolescenti risolveranno i propri “dissapori” a colpi di mitra e pinzette per sopracciglia. Agghiacciante.

10. Ouija (2014)

Una scena del film Ouija

Non svegliare…lo spirito che dorme. E, soprattutto, mai farlo da solo/a. Un avvertimento che non viene mai preso sul serio nei film horror e nemmeno in Ouija, pellicola del 2014 per la regia di Stiles White. La povera Debbie, infatti, dopo aver utilizzato la tavoletta ouija ed essersene liberata dandole fuoco, se la ritrova, perfettamente intatta, nella sua camera. Viene spinta, così, a togliersi la vita. La sua migliore amica Laine, addolorata per la perdita, decide quindi di utilizzare la stessa tavoletta per mettersi in contatto con la ragazza. Pessima idea.

11. Il cartaio (2004)

Una scena del film Il cartaio

Concludiamo la nostra lista dei migliori film su giochi mortali con una pellicola firmata da un grande maestro dell’horror italiano, Dario Argento. Il cartaio, che vede tra i suoi protagonisti gli attori Stefania Rocca, Silvio Muccino e Claudio Santamaria, ruota attorno a un misterioso serial killer che inizia a terrorizzare Roma. Il maniaco, infatti, rapisce delle ragazze per poi lanciare delle sfide via Internet alla polizia, sfidandola a un videopoker dalle conseguenze mortali.

Se siete appassionati dei film del regista romano, potete anche leggere il nostro articoli sui migliori film di Dario Argento.

Lascia un commento

* Usando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei dati in questo sito web. Per approfondire: Cookie Policy