The Conjuring: l’ordine giusto per vedere i film della saga (di uscita e cronologico)

di Matteo Maino
0 commento
Un'immagine di The Conjuring

Nato dal talento di James Wan, regista celebre per aver dato i natali a saghe di successo come quella di Saw – L’enigmista e Insidious, il film horror The Conjuring (da noi tradotto come L’evocazione) uscito nel 2013, ha dato vita a un universo condiviso che ruota intorno ai casi di natura paranormale risolti da Ed e Lorrain Warren, famosa coppia di demonologi americana. Costato poco più di 20 milioni di dollari, il film riesce a incassarne più di 300, dando subito via alla produzione di un sequel e di vari spin-off.

Otto anni dopo, i film della saga – tutti connessi tra di loro, alcuni che proseguono la storia dei coniugi Warren, altri che, ambientati nel passato, si concentrano sui demoni visti nei capitoli principali – sono diventati ben otto, con altri due film già annunciati e in sviluppo. Data la mole di opere, che non rispettano un ordine cronologico vero e proprio, è facile confondersi e rimanere spaesati, senza sapere con precisione da che film partire per meglio godersi la trama generale e immergersi nel cupo mondo paranormale e spaventoso creato da James Wan. Ecco l’ordine giusto per vedere i film della saga di The Conjuring

I film di The Conjuring in ordine di uscita

Un'immagine di The Conjuring

Il metodo più semplice e più divertente è vedere i film in ordine di uscita al cinema. In questo modo lo spettatore è tenuto a collegare le varie vicende alla fine di ogni film, cercando di trovare i vari riferimenti sparsi tra capitoli principali e spin-off e ricostruire la macrotrama dell’universo condiviso.

Ecco i film di The Conjuring in ordine di uscita

  • The Conjuring – L’evocazione (2013)
  • Annabelle (2014)
  • The Conjuring – Il caso Enfield (2016)
  • Annabelle 2: Creation (2017)
  • The Nun – La vocazione del male (2018)
  • La Llorona – Le lacrime del male (2019)
  • Annabelle 3 (2019)
  • The Conjuring – Per ordine del diavolo (2021)

I film di The Conjuring in ordine cronologico

Se, invece, preferite addentrarvi nell’universo di The Conjuring seguendo le vicende della trama, l’esperienza sarà diversa e forse qualche colpo di scena andrà perduto. Tuttavia mantiene una certa dose di fascino affrontare quest’avventura orrorifica a partire dal 1952, ovvero l’anno in cui sono ambientate le vicende di The Nun – La vocazione del male, per arrivare al 1981 del terzo capitolo di The Conjuring. In questo modo, pur non rispettando nemmeno l’ordine corretto degli spin-off, si avrà una visione completa che potrà farvi vedere i film in un’ottica diversa.

Ecco i film di The Conjuring in ordine cronologico, con l’anno in cui si svolge il film tra parentesi:

The Nun – La vocazione del male (1952)

Un'immagine di The Nun

Il film che apre le porte del The Conjuring Universe è un omaggio a quell’immaginario gotico che ha fatto la fortuna del cinema di genere negli anni Cinquanta (dove è ambientato il film) e Sessanta. Protagonista assoluta di The Nun – La vocazione del male è il demone Valak, che perseguita una giovane suor Irene in un monastero della Romania. Se il finale mostra un lato più action e avventuroso, va dato atto a The Nun di conservare un piacevole gusto per l’horror di altri tempi. Una buona introduzione, per quanto non paragonabile come qualità ai capitoli della saga principale, per chiunque ha voglia di approcciarsi all’universo di The Conjuring. 

Annabelle 2: Creation (1955)

Un'immagine di Annabelle 2: Creation

Il sequel che, in realtà, è un prequel. Annabelle 2: Creation racconta le origini della maligna bambola Annabelle, vera e propria icona della saga. Ambientato nel 1955, questo film ha come protagoniste delle giovani orfane, la cui storia s’incrocia con quella di suor Charlotte, che aveva avuto esperienze particolari nel monastero della Romania in cui è ambientato The Nun. Il regista David F. Sandberg (che poi troverà fama nel cinema blockbuster di supereroi grazie a Shazam!) riesce a costruire una buona storia gotica capace di intrattenere a dovere lo spettatore generando un ottimo successo al botteghino (più di 300 milioni di incasso per un film dall’esiguo budget di 15 milioni) e trovando i favori della critica.

Annabelle (1967)

Un'immagine di Annabelle

Il primo spin-off, nato dopo il successo del film di James Wan, è dedicato – e non poteva essere altrimenti – all’iconica bambola Annabelle, che all’epoca di The Conjuring aveva terrorizzato il pubblico, nonostante l’esiguo minutaggio a lei dedicato. Con Annabelle, dopo un breve flash-forward direttamente collegato al primo film dell’universo condiviso, ci ritroviamo alla fine degli anni Sessanta e seguiamo le vicende della famiglia Gordon, alle prese con strani eventi inspiegabili. Film più importante per dare qualche coordinata generale e presentare alcuni dei personaggi che torneranno ciclicamente all’interno degli altri film della saga che per spaventare davvero, Annabelle riesce comunque a regalare qualche brivido, specie nelle sequenze iniziali.

Annabelle 3 (1969)

Un'immagine di Annabelle 3

L’ultimo capitolo della trilogia dedicata ad Annabelle è anche uno dei più divertenti. Annabelle 3 funge da prologo a The Conjuring – L’evocazione (è ambientato due anni prima del film originale) e si concentra sull’adolescente babysitter Mary Ellen che viene accolta in casa Warren per badare alla loro figlia mentre sono impegnati a risolvere un caso che li terrà lontano per tutta la notte. Inutile dire che la malefica bambola, chiusa in una teca di vetro, avrà modo di movimentare un bel po’ la serata. Faranno la loro comparsa alcuni spiriti malvagi chiamati dalla bambola maledetta. Un vero e proprio tripudio divertito al genere horror, Annabelle 3 sa come intrattenere lo spettatore a dovere. 

The Conjuring – L’evocazione (1971)

Un'immagine di The Conjuring - L'evocazione

Ambientato nel New England, questo primo capitolo della saga principale mette in scena, finalmente, la coppia di demonologi Ed e Lorrain Warren, interpretati rispettivamente da Patrick Wilson e Vera Farmiga. I due dovranno indagare sulle misteriose presenze che infestano la casa della famiglia Perron, arrivando alla conclusione di dover procedere con un esorcismo. Replicando lo stile dei più celebri film dell’orrore degli anni Settanta (periodo storico in cui è ambientato il film), come L’esorcista o The Amityville Horror, The Conjuring – L’evocazione è una vera gemma del genere, che non può lasciare indifferenti. Preparatevi a rimanere spaventati anche da un semplice battito di mani! 

La Llorona – Le lacrime del male (1973)

Un'immagine de La Llorona - Le lacrime del male

Strano spin-off quello dedicato a La Llorona, demone del folclore latino-americano. Diretto da Michael Chaves, al suo esordio alla regia, La Llorona – Le lacrime del male è ambientato in una Los Angeles del 1973 e racconta la storia di un’assistente sociale di nome Anna che verrà tormentata, insieme ai suoi due figli, dallo spirito maligno. Ad aiutarla ci penserà Padre Perez, personaggio che ha qualche legame con i fenomeni paranormali. Proprio il personaggio di Padre Perez è l’unico flebile collegamento con il resto della saga di The Conjuring per un film che fa del jump scare il suo punto di forza. Recentemente, il regista ha quasi rinnegato l’appartenenza del film all’interno dello stesso universo, ma dati i legami e le citazioni presenti all’interno, abbiamo preferito lasciarlo come parte integrante della storia. 

The Conjuring – Il caso Enfield (1976/1977)

Un'immagine di The Conjuring - Il caso Enfield

Più lungo (sorpassa le due ore di durata), a tratti addirittura più completo: The Conjuring – Il caso Enfield, secondo capitolo della saga dedicata ai coniugi Warren è l’esplosione definitiva dello stile e dell’inventiva di James Wan. Nonostante la trama ruoti intorno, ancora una volta, a una famiglia tormentata da demoni e fantasmi, il modo in cui il regista riesce a spaventare lo spettatore, lasciandolo in una tensione costante (nonostante alcuni momenti più distesi) è da manuale. Un sequel che sembra addirittura superiore all’originale e che conferma la perfezione di una coppia di attori protagonisti davvero in sintonia. 

The Conjuring – Per ordine del diavolo (1981)

Un'immagine di The Conjuring - Per ordine del diavolo

Ultimo capitolo uscito al cinema nel 2021 e, al momento, ultimo capitolo della saga di The Conjuring. Stavolta non c’è James Wan in cabina di regia, ma ritornano i nostri amati Warren alle prese con un caso che si discosta leggermente dai film precedenti. In The Conjuring – Per ordine del diavolo gli anni Ottanta cambiano il tono del film, trasformandolo in parte in un thriller giudiziario e in un action (a suo modo, s’intende) soprannaturale. La storia si concentra su una vera e propria caccia al demone, capace di prendere possesso del corpo di un ragazzo e indurlo ad agire contro la sua volontà. La mancanza dello stile di Wan si percepisce (il regista è Michael Chaves, che aveva già diretto La Llorona), ma anche questo terzo capitolo della saga si è confermato un buon successo al botteghino. Siamo sicuri che la storia dei Warren non si è ancora conclusa. 

I film di The Conjuring in fase di sviluppo

Concludiamo riassumendo brevemente cosa ci aspetta nel futuro del franchise. A dispetto di quanto si possa credere, nonostante qualche dichiarazione sibillina da parte del regista, non è stato al momento confermato un quarto capitolo di The Conjuring. Tuttavia, altri due spin-off, ancora una volta dedicati a due demoni visti nella saga principale, sono attualmente in lavorazione. Annunciati nel 2017, però, questi due film non hanno ancora una data di uscita definita e sembrano essere rimasti un po’ nel limbo produttivo. Aggiorneremo con nuove informazioni appena possibile.

Ecco i film di The Conjuring in fase di sviluppo:

  • The Nun 2 (ancora senza titolo definitivo)
  • L’uomo storto

Lascia un commento

* Usando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei dati in questo sito web. Per approfondire: Cookie Policy