I film di King Kong da vedere assolutamente

di Matteo Maino
0 commento
Un'immagine di Kong

L’ottava meraviglia del mondo, dal 1933. King Kong è una vera e propria leggenda cinematografica, uno dei primi mostri giganti mai apparsi sullo schermo. Una decina scarsa di film da protagonista, eppure capace di diventare icona di una storia romantica e immortale, quella della bella e della bestia. Perché in fondo Kong è questo: la meraviglia della natura e l’istinto dell’animale guerriero. Con l’uscita di Godzilla vs Kong, quarto e ultimo (al momento) capitolo del Monsterverse iniziato nel 2014 con il remake di Godzilla, ecco un viaggio a ritroso nel tempo per riscoprire e rivalutare i film di King Kong da vedere assolutamente. Per lasciarsi incantare dalla magia del cinema, per perdersi nella giungla di Skull Island o per passare semplicemente una serata divertente. 

Tifate per Godzilla? Cliccate qui per scoprire i film di Godzilla da vedere assolutamente!

1 – King Kong (1933)

Fa strano pensare che, a differenza del suo compagno più celebre nato nel 1954, il primo King Kong sia del 1933. Un vero e proprio capolavoro dei film d’avventura, una rivoluzione tecnica che la coppia di registi Merian C. Cooper e Ernest B. Schoedsack mette in scena cambiando la storia del cinema. Perché questo primo film in bianco e nero utilizza tutte le tecniche animate possibili: dal passo uno (ovvero lo stop motion) alla retroproiezione, dalle miniature ottimamente realizzate ai matte painting, cioè gli sfondi disegnati. A distanza di quasi novant’anni, impossibile non rimanerne continuamente affascinati come la prima volta. 

2 – Il figlio di Kong (1933)

A distanza di soli otto mesi, ecco pronto il primo sequel. Il figlio di Kong non è davvero un film indimenticabile e sembra porsi all’opposto rispetto al predecessore. In effetti, al senso dell’epica, del mito e dell’avventura con forti momenti tragici del film precedente, questo instant sequel pone l’accento sulla comicità e sul divertimento. Anche se è lontano dall’essere un capolavoro, il film è ottimo per passare una serata vintage senza pretese. Rimangono degni di nota gli effetti speciali.

3 – King Kong (1976)

Dopo qualche comparsata nei film giapponesi della Toho, con l’aggiunta di qualche film chiaramente ispirato al personaggio seppur senza chiamarsi Kong (pensiamo a Il re dell’africa), è nel 1976 che il vero King Kong torna alla ribalta in un remake il cui punto di forza sono proprio gli effetti speciali. L’animatronic della scimmia a cura di Carlo Rambaldi, vincitore di un Oscar, è il vero grande motivo di interesse di questo blockbuster dispendioso targato Dino de Laurentiis e con protagonisti Jessica Lange e Jeff Bridges.

4 – King Kong (2005)

Il progetto del cuore di Peter Jackson che, reduce dal successo della trilogia de Il Signore degli Anelli, decide di togliersi il desiderio con un nuovo remake di King Kong. Il film del 2005 è un vero e proprio capolavoro che compete degnamente con il film originale del 1933. Una durata extra-large, di tre ore, per ritrovare il senso dello spettacolo senza lasciare nascosti una forte impronta romantica. È un film sentito e sincero e questo amore riesce a fluire ottimamente. Da sottolineare l’incredibile performance di Andy Serkis nei panni di Kong, capace di donare al mostro un’espressività rara e impagabile.

5 – Kong: Skull Island

Il secondo capitolo del Monsterverse sembrava aver capito la chiave per portare in scena i mostri giganti al cinema. Kong: Skull Island, diretto da Jordan Vogt-Roberts, è un piacere per gli occhi. Un film “ignorante” che vuole divertire e appassionare senza troppi fronzoli, in un pastiche pop e colorato. Ambientato negli anni Settanta, il film non vuole nascondere le creature di Skull Island e le mostra continuamente alla luce del sole. Indimenticabile la sequenza di presentazione di Kong, che lancia gigantesche noci di cocco contro gli elicotteri mentre rimbomba Paranoid dei Black Sabbath. 

6 – Godzilla vs Kong (2021)

Ebbene sì: se siete fan del gigantesco scimmione non potete perdervi proprio l’ultimo film uscito. Godzilla vs Kong non è solo lo scontro del secolo, ma un ennesimo atto d’amore verso Kong, mai così gigante come in questo film. Se il personaggio è sempre legato alla tecnologia e agli effetti visivi che gli danno vita, allora in questo ultimo capitolo del Monsterverse e sequel di Kong: Skull Island troverete i motivi per cui Kong rimane, a distanza di tempo, l’unica e vera ottava meraviglia del mondo. 

 

Lascia un commento

* Usando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei dati in questo sito web. Per approfondire: Cookie Policy