I 10 migliori romanzi storici da leggere assolutamente

di Enza Casalino
0 commento

Che siano ambientati in epoche remote o in tempi recenti, i romanzi storici hanno un fascino unico, dovuto al fatto che uniscono l’interesse per il passato e per gli eventi storici, al gusto per la narrativa. Il romanzo storico come genere letterario si sviluppa nella letteratura inglese a partire dall’inizio dell’Ottocento e da quel momento non ha mai smesso di essere scelto dagli scrittori e apprezzato dal pubblico. Numerosi sono i capolavori che è possibile annoverare a questo genere, molti dei quali sono studiati a scuola in quanto rappresentano dei pilastri imprescindibili della letteratura mondiale. Qui ne proponiamo alcuni, diversi per ambientazione, epoca storica e nazionalità degli autori: ecco quindi i dieci migliori romanzi storici da leggere assolutamente. 

1. I promessi sposi – Alessandro Manzoni

I promessi sposi è IL romanzo storico per eccellenza. Conosciuto da tutti gli italiani perché lo si studia a scuola fin dalle medie, è impossibile non considerarlo un capolavoro. Un romanzo innovativo sotto tanti aspetti: in primo luogo, nuova è la lingua in cui è scritto e, non a caso, Alessandro Manzoni è considerato il padre della lingua italiana insieme a Dante Alighieri. Nuova poi è la trama del romanzo, con la sua pretesa di far assurgere a protagonisti personaggi anonimi che da sempre la storia trascura e dimentica. Nuova è anche la religiosità che permea questo romanzo cattolico, per il modo di esaminare il mondo ecclesiastico senza indulgenze, di scoprire e rivelare il male anche nei conventi e di dimostrare che un uomo di Chiesa è davvero tale non quando ricopre una carica elevata o discende da una famiglia illustre, ma quando questi privilegi sono messi al servizio degli altri.

Prezzo scontato su Amazon.it: 11,40 euro
Anno di prima pubblicazione: 1840
Autore: Alessandro Manzoni
Casa Editrice: Mondadori 
Lingua originale: italiano
Pagine: 696

2. Il nome della rosa – Umberto Eco

Il nome della rosa è il primo romanzo di Umberto Eco, pubblicato nel 1980. Il saggista e semiologo decide di dedicarsi alla letteratura con un romanzo storico che ci restituisce un quadro sublime del basso Medioevo e che si avvicina per molti aspetti al genere “giallo”. Tradotto in 47 lingue, quest’opera prima ha ottenuto un successo strepitoso sia in Italia che all’estero e si è aggiudicato il Premio Strega del 1981. Numerosi gli adattamenti cinematografici che ne sono scaturiti, a testimonianza di una storia avvincente e complessa, ricchissima di citazioni e riferimenti alla letteratura classica, pur conservando un’atmosfera che rimanda ai romanzi gotici settecenteschi. Il nome della rosa presenta diversi livelli di lettura: il lettore viene sfidato dallo scrittore a individuare i numerosi riferimenti filosofici, letterari e metanarrativi presenti nel testo, così da rendere possibile una pluralità di letture, caratteristica comune a molti capolavori.

Prezzo scontato su Amazon.it: 17,10 euro
Anno di prima pubblicazione: 1980
Autore: Umberto Eco 
Casa Editrice: La nave di Teseo
Lingua originale: italiano
Pagine: 672

3. Ivanhoe – Walter Scott

Ivanhoe è considerato il primo vero romanzo storico. Fu pubblicato nel 1819 in Inghilterra. Lo scrittore, appassionato di storia, si avvicina alle ballate e ai poemi cavallereschi medievali, per realizzare un romanzo cappa e spada, pieno di battaglie, giostre, duelli per difendere l’onore proprio e del proprio signore, gli ideali dell’amore cortese e le belle fanciulle. La trama è nota ai più anche per le numerose trasposizioni cinematografiche che hanno preso spunto dal romanzo. Al centro della storia, ci sono le vicende del cavaliere Ivanhoe nell’Inghilterra del XII secolo, sullo sfondo della guerra tra Normanni e Sassoni per la supremazia sul trono.

Prezzo scontato su Amazon.it: 10,45 euro
Anno di prima pubblicazione: 1819
Autore: Walter Scott
Casa Editrice: Mondadori
Traduttore: Marco Papi
Lingua originale: inglese
Titolo originale: Ivanhoe 
Pagine: 670

4. I miserabili – Victor Hugo

I miserabili” è considerato il capolavoro di Victor Hugo nel campo della prosa. Si tratta di un’opera immensa, sia per dimensioni che per le situazioni che descrive.  Il personaggio che ci conduce attraverso la conoscenza dei “miserabili”  è un ex galeotto (Jean Valjean) sul quale Hugo costruisce la maggioranza delle vicende narrate. È lui che ci accompagna per le strade di una Parigi appena uscita dalla sconfitta di Napoleone a Waterloo, immersa nel periodo della Restaurazione; è attraverso i suoi occhi e di tutti quelli con cui viene a contatto che viene tratteggiato il ritratto di una società in cui il valore di uguaglianza, scoperto ed esaltato solo qualche anno prima con la rivoluzione francese, viene ridimensionato. Ne esce una società che, a dispetto dei valori dell’Illuminismo, non ha alcuno scrupolo a bistrattare ed emarginare i più sfortunati e deboli, quelli che l’autore definisce appunto “miserabili”.

Prezzo scontato su Amazon.it: 18,05 euro
Anno di prima pubblicazione: 1862
Autore: Victor Hugo
Casa Editrice: BUR Biblioteca Universale Rizzoli
Traduttore: Valentino Piccoli
Lingua originale: francese
Titolo originale: Les Misérables
Pagine: 1635

5. Guerra e pace – Lev Tolstoj

Guerra e pace è uno dei libri più amati della letteratura occidentale. Un’opera ambiziosissima, quella di Tolstoj, che comprende il periodo delle guerre napoleoniche dal 1805 alla Campagna russa del 1812, con l’invasione francese e l’incendio di Mosca, per spingersi fino al 1820. Un romanzo di ampio respiro, una sorta di poema epico moderno, che fonde azione romanzesca, materiale storico e filosofia. In Guerra e pace troviamo una veemente denuncia degli orrori e dell’assurdità della guerra unita a una straordinaria descrizione dei personaggi che sembrano prendere vita man mano che si procede nella lettura del libro.

Prezzo scontato su Amazon.it: 15,20 euro
Anno di prima pubblicazione: 1869
Autore: Lev Tolstoj
Casa Editrice: Mondadori
Traduttore: Igor Sibaldi
Lingua originale: russo
Titolo originale: Война и миръ
Pagine: 1412

6. I pilastri della Terra – Ken Follett

Siamo ancora una volta nell’Inghilterra del XII secolo, tormentata da una sanguinosa guerra civile. In questo contesto, si intersecano le storie dei personaggi de I pilastri della Terra, romanzo storico partorito dal genio creativo di Ken Follett. Un libro avvincente con una trama complessa popolata da personaggi ricchi di sfumature che la penna dell’autore tratteggia con grande abilità. Sullo sfondo, la costruzione della più grande cattedrale gotica abbia mai conosciuto e le eterne lotte tra Chiesa e Impero, nobiltà e borghesia, fino ad arrivare alla classica dicotomia tra bene e male.

Prezzo scontato su Amazon.it: 17,10 euro
Anno di prima pubblicazione: 1989
Autore: Ken Follett
Casa Editrice: Mondadori
Traduttore: Roberta Rambelli
Lingua originale: inglese
Titolo originale: The Pillars of the Earth
Pagine: 1049

7. Il Gattopardo – Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Pur non avendone tutte le caratteristiche, Il Gattopardo può essere considerato un romanzo storico perché la storia è ambientata nel periodo del Risorgimento italiano e i fatti realmente accaduti influenzano notevolmente le vicende dei personaggi.  Il romanzo fu pubblicato postumo, un anno dopo la morte del suo autore, in quanto la trama non aveva convinto nessuna casa editrice. In realtà, dopo la pubblicazione il pubblico lo ha apprezzato moltissimo: il libro infatti ha venduto moltissime copie ed all’autore è stato assegnato il Premio Strega nel 1959. Il romanzo narra le vicende di una famiglia aristocratica siciliana: il personaggio principale, attraverso cui si snoda la sequenza degli eventi, è don Fabrizio, il nobile siciliano testimone della venuta dei Mille nella sua terra. Il punto forte del libro è la scrittura, fluida e ironica.

Prezzo scontato su Amazon.it: 9,50 euro
Anno di prima pubblicazione: 1958
Autore: Giuseppe Tomasi di Lampedusa
Casa Editrice: Feltrinelli
Lingua originale: italiano
Pagine: 299

8. I tre moschettieri – Alexandre Dumas

Ancora una volta ci troviamo dinanzi ad un romanzo storico che può essere definito un capolavoro, capace di catturare il lettore pagina dopo pagina, di spiazzarlo, depistarlo e coinvolgerlo alla fine in uno strepitoso «effetto meraviglia». A dispetto del titolo, il romanzo si concentra soprattutto sulla storia del quarto moschettiere, D’Artagnan, protagonista assoluto delle vicende narrate. Ciò non significa che Athos, Porthos e Aramis siano figure minori, anzi, insieme al cardinale Richelieu, a Luigi XIII, alla regina Anna d’Austria, al duca di Buckingham e alla folla dei personaggi che compongono il grandioso affresco messo in scena da Dumas, rendono corale questo romanzo e trasmettono più nozioni di storia francese di quante ne contenga un manuale.

Prezzo scontato su Amazon.it: 9,50 euro
Anno di prima pubblicazione: 1844
Autore: Alexandre Dumas
Casa Editrice: BUR Biblioteca Universale Rizzoli
Traduttore: Giuseppe Aventi
Lingua originale: francese
Titolo originale: Les trois mousquetaires
Pagine: 721

9. Lo scudo di Talos – Valerio Massimo Manfredi

Ingiustizia sociale, riscatto personale, storia e leggenda sono gli ingredienti di questo bellissimo romanzo storico, ambientato nell’antica Grecia, a Sparta per la precisione, a cavallo della battaglia delle Termopili, nel 480 a.C. Il protagonista è un bambino, di nobili origini, ma destinato a morire alla nascita perché affetto da una malformazione ad un piede. Secondo le rigide leggi della città, infatti, la menomazione fisica comportava l’allontanamento dalla famiglia e dunque la morte. Tuttavia, il destino di questo bambino è diverso: suo padre infatti lo abbandona a malincuore alle pendici del monte Taigeto, e qui il piccolo viene allevato, amato ed educato da un vecchio pastore ilota, che lo chiamerà Talos e gli darà amore, speranza, coraggio e forza per compiere una grande missione.

Prezzo scontato su Amazon.it: 13,30 euro
Anno di prima pubblicazione: 1988
Autore: Valerio Massimo Manfredi
Casa Editrice: Mondadori
Lingua originale: italiano
Pagine: 318

10. Memorie di Adriano – Marguerite Yourcenar

Le Memorie di Adriano è una raccolta epistolare in cui l’autrice ripercorre la vita dell’imperatore romano Adriano, vissuto nel II seolo d.C,  come se fosse lui stesso a scrivere a Marco Aurelio, che sarà il suo successore. Può essere definito al tempo stesso un romanzo, un saggio storico e un’opera di poesia. La Yourcenar tratteggia in modo magistrale la personalità di Adriano, un uomo straordinario, che fino alla sua morte si interroga sul senso della vita e sullo scopo della nostra esistenza. Le sue riflessioni non sono semplici considerazioni filosofiche di un uomo vissuto quasi duemila anni fa, ma pensieri attualissimi che riguardano temi da sempre dibattuti, come l’amicizia, l’amore, il tradimento e le paure ancestrali con cui l’uomo convive da sempre.

Prezzo scontato su Amazon.it: 12,35 euro
Anno di prima pubblicazione: 1951
Autore: Marguerite Yourcenar 
Casa Editrice: Einaudi
Traduttore: Lidia Storoni Mazzolani
Lingua originale: francese
Titolo originale: Mémoires d'Hadrien
Pagine: 354

Lascia un commento

* Usando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei dati in questo sito web. Per approfondire: Cookie Policy